SALTO OSTACOLI

La nostra scuola di salto ostacoli dedica particolare attenzione al lavoro in piano, propedeutico a qualsiasi disciplina e necessario a rendere i cavalli muscolarmente pronti ad affrontare richieste performative. Siamo contrari all'uso di attrezzi di addestramento (redini di ritorno, googe, chambon, redini elastiche e  così via), ma ogni cavaliere deve imparare ad utilizzare correttamente gli aiuti primari,  ed essere in grado, mediante l'apprendimento della tecnica, di decontrarre il cavallo, di chiedere la messa in mano, di essere consapevole degli  interventi da eseguire per poter ottenere la collaborazione psichica e fisica dell'animale. Qualsiasi cavallo può raggiungere un'ottimo equilibrio generale se il cavaliere è in grado di sentire e assecondare il movimento, di percepire correttamente il significato di impulso e attività, di ritmo e cadenza, di raggiungere un buon assetto, di acquisire sensibilità nell'uso degli aiuti e di applicarli nel modo più leggero possibile. Non è un problema di forza ma di tempistica. La pazienza è la virtù dei forti.