VIAGGI ALLA SCOPERTA DEI CAVALLI SELVAGGI

La conoscenza etologica di una specie è acquisibile frequentando ed esplorando il territorio in cui vive. Solo nel suo ambiente e lontano da influenze umane è possibile osservare il comportamento naturale di un cavallo, l'organizzazione del branco, le attività sociali e di mantenimento. 

L'attenta osservazione fa acquisire informazioni utili e necessarie a creare nell'ambiente domestico condizioni vicine a quelle naturali, fondamentali per soddisfare esigenze specie-specifiche e assicurare accettabili livelli di benessere psico-fisico. Ogni limitazione e costrizione in cattività, condiziona emotivatamente il cavallo e ne modifica il comportamento, adattandolo alle nuove condizioni ambientali. 

Molti comportamenti acquisiti in un contesto innaturale sono rappresentativi della specifica situazione, il più delle volte non riscontrabili in libertà, ma che spesso finiscono per determinare un'immagine del cavallo falsa e contraria alla sua natura. Chi afferma di amare il cavallo ha il dovere di allontanarsi da pregiudizi e false verità, di uscire dall'ignoranza diffusa e radicata nel mondo dell'equitazione, e intraprendere un proprio percorso di conoscenza e consapevolezza. I viaggi che proproniamo hanno lo scopo di andare oltre i luoghi comuni, oltre il "sentito dire", oltre la presunzione di chi non ha mai visto un cavallo nel suo ambiente, di scoprire  la verità con i propri occhi e con la mente libera.